Crea sito

Intervista a Richard Madden, Robb Stark



La rivista di moda e attualità 1883 ha intervsitato Richard Madden, che recita nella serie TV Game of Thrones nel ruolo di Robb Stark. Eccovi la traduzione dell’articolo:

“Ad essere sinceri, comperare vestiti non è una necessita. Ho infiniti rifornimenti di mutande e calzini, e perché le riprese occupano tutto il mio tempo e non posso andare in lavanderia, quindi faccio prima a comperarmene dei nuovi”, dice l’impeccabilmente vestito Richard Madden con un sorriso malizioso.

Conosciuto per la sua accattivante rappresentazione di Robb Stark nella più importante serie fantasy – e non dimentichiamoci che ha fatto fuori anche Gerald Butler, come uomo vestito meglio, agli Scottish Style Awards – Richard rimane perplesso, quando ha scoperto di aver vinto il premio: “Quando mi vesto, decisamente, non pianifico la cosa. È come, cavolo, ho bisogno di una maglietta, così vado in un negozio e trovo qualcosa, e poi dopo penso “ho veramente comprato questo…perché!? ‘terribile errore!’” 

 Oggi classico, di un’eleganza minimizzata e affascinante come sempre, vestito dalla testa ai piedi in nero, a parte il suo trench color carbone sottobraccio, con il brillante grandioso Hotel Soho di Londra in sottofondo, non potrebbe essere più lontano da come lo conosciamo dallo schermo, spada al fianco, scatenato sulla sella di un cavallo cavalcare attraverso paesaggi medievali reminiscenti. 

“Appena metto il mio costume, la mia fiscalità cambia immediatamente, perché devo camminare in una certa maniera; questo e il fatto che uso l’accento per tutto il tempo, mi aiuta veramente a entrare nel personaggio.” 

Una storia fantasy di famiglie in guerra e di guerrieri vendicativi, il successo televisivo, bastato sulla serie best seller Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, dell’autore americano George RR Martin, vede Richard nei panni di un giovane re, che ascende dopo la morte di suo padre (Sean Bean). 

“Sean è un attore, che sa quello che fa davanti alla telecamera, basta stare a vedere i suoi occhi. Il mio personaggio segue il suo così tanto, e guarda verso di lui, praticamente rispecchia me, che come giovane attore, alzo lo sguardo a qualcuno che ha un sacco di esperienza.”

Torna sui nostri schermi in aprile, per la sua seconda stagione, Game of Thrones è già sulla bocca di tutti, e la seconda stagione offre lo stesso livello di attesa e di acclamazione.

“È stato grande vedere quante persone hanno visto la serie, persone alle quali normalmente non piace il genere. Questo è quello che mi si dice molto spesso, la gente non mi vede in questa serie, ma io la adoro. In questa stagione vengono approfonditi un sacci di personaggi. Robb Stark ha più confidenza – impara facendo esperienza – abbiamo una piccola storia d’amore, o due, ci sono nuovi visi, alcune persone diventano più malvagie, alcune più furbe, e, ovviamente ci sono un paio di morti.”

Facendo una piccola pausa per l’arrivo di altro caffè, Richard scuote la sua testa scherzando: “Ai musicisti danno birra e cubetti di ghiaccio, quando fanno le interviste, è questo che voglio!” Ride. “Parlando seriamente, sicuramente non sono uno di quegli attori che vogliono solo miele e limone e pensano, che se agiscono come degli atleti la loro performance sarà migliore. Per essere onesti, andare in palestra è l’ultima cosa che vorrei fare tutti i giorni, ma mi tocca, perché il mio personaggio ha scene in topless e deve essere in forma, e io devo trasmettere questo all’audience.” 

È chiaro che l’attenzione al dettaglio è importante per la stella nascente. Anche se la trama del suo personaggio è già definita nei romanzi, Richard spiega, che non legge i romanzi successivi a quello su cui sta lavorando, perché vuole che lo spettatore scopra il personaggio insieme a lui. È anche veramente selettivo a proposito dei ruoli che sceglie di recitare: “Le circostanze sono state a mio favore, il che è stato bello, ma ho cercato sempre la diversità. Cerco di non recitare parti, che ho già avuto in precedenza, o che non sono particolarmente interessanti per me. Se sento che non sono interessato in una parte, anche il pubblico lo sentirà.” 

Il risultato ha visto Richard liberare il suo talento su tanti ruoli classici, come Romeo in Sirens, e più recentemente ha graziato i nostri schermi televisivi come Capitan Weir, nell’adattamento della BBC di Birdsong, accanto alla nuova musa di Burberry, Eddy Redmayne. 

A differenza della sua onnipresente co-star, il modesto scozzese ha per adesso evitato i riflettori del successo: “sono terrificato da una fotocamera, ma se è una telecamera, mi sento a mio agio. Tutte le volte che ho fatto servizi fotografici nel passato, ho avuto un fotografo eccellente, che mi ha aiutato un sacco! Sono terrorizzato all’istante, sono totalmente conscio del mio viso e del mio corpo e lo odio. Non so come si faccia”, sorride. “ Ho un grandissimo rispetto per gente come Eddie, che ne è capace!”

Questo non vuol dire che il venticinquenne non sa affrontare una sfida. Attualmente, nel vuoto per la prossima stagione di Game of Thrones, spera di trovare un ruolo maschile più adulto: “Mi sono sempre preso tempo per cercare di trovare un ruolo che si addica a me. Ho recitato giovani uomini per anni, così adesso cerco di trovare un personaggio mascolino verso i trent’anni, in un ruolo tosto. Penso che una cosa del genere mi testerebbe come attore. Per ora, cerco di darmi una spinta in questa direzione. Deve prendermi e dev’essere in grado di farmi lavorare…!” 

Game Of Thrones ritorna sugli schermi in Aprile! 

Rowan Newman

fonte:

.labarriera. 

Valentina

Valentina

Lettrice incallita, serial-dipendente e disordinata cronica!
La passione per la saga "Le cronache del ghiaccio e del fuoco" e l'hobby per i social media mi hanno portato a realizzare col tempo questa grande community! Grazie a tutti dei vostri commenti e continuate a seguire "Game of thrones - Italian fans" 😀
Valentina