Crea sito

In Croazia per Game of thrones



Questo che segue è un post scritto da Francesca Mattonelli, che ha deciso di intraprendere un viaggio in Croazia per visitare i luoghi dove si sono svolte le riprese di “Game of thrones”, telefilm che tutti noi amiamo!
Vi consiglio di leggerlo fino in fondo, ha avuto molta attenzione ai dettagli e ha elegantemente raccontato tutti i percorsi, unendo il mondo reale alle scene che abbiamo visto nel telefilm, riuscendo a far rivivere a me che leggevo, tutte le vicende! Le foto delle location che seguiranno sono state realizzate da lei, per cui vi pregherei di non copiare il testo e le immagini spacciandolo per vostri 😉
Buona lettura e lasciate qui sotto un commento per dirci cosa ne pensate ^_^

 In Croazia per Game of thrones

Conoscete la differenza tra “vacanza” e “viaggio”? Avere la sensazione di essere costantemente alla ricerca di qualcosa, senza sentire il bisogno di aperitivi, danze, souvenir e chiassose compagnie, alla larga dal traffico e dalle comodità, cercando di avvicinare l’altro e sperimentando con piacere la diversità: un viaggio è qualcosa che si sente l’urgenza di raccontare. Credo di averlo sperimentato anche in questa occasione, guidando lungo la costa della Dalmazia meridionale, per arrivare a trascorrere una splendida settimana a Dubrovnik. King’s Landing per gli amici. Non nascondo che è stata la passione per i libri e per la serie del Trono di Spade a portarmi qui, e in fondo un po’ me ne vergogno: la città è una meta davvero splendida, che varrebbe la pena conoscere e visitare in ogni caso.

Dopo un’attenta ricerca in rete, consultando blog come quello di A Geek Abroad, diventando una curiosa follower di @catonset e di altri personaggi collegati al making of della serie, mi sono armata di guida, macchina fotografica, un paio di cappelli e tanta, tanta acqua da bere. Comprata al supermercato e lasciata un po’ in frigorifero, perché in Croazia l’acqua è preziosa e quella fresca lo è ancora di più. Sconsiglio, a ragion veduta, di compiere imprese come questa nel mese di Agosto. Fa molto caldo e si viene oppressi dai turisti, specialmente italiani: una ressa che talvolta scoraggia le visite ai luoghi memorabili in cui ha preso vita la magia. Questa recensione sarà utile a chiunque volesse visitare le location più note autonomamente. Per chi invece preferisce i tour guidati, la Viator ne organizza uno a tema Game of Thrones, in lingua inglese, al costo di 55€.

  • Dubrovnik, perla del Mediterraneo

La prima impressione è quella di essere capitata, per davvero, in una terra incantata: le storie di eroismo, dolore, avventura e leggenda non mancano, da questo lato dell’Adriatico, e sono spesso associate a paesaggi fiabeschi, dominati dal verde della macchia mediterranea. In questa regione in gran parte incontaminata si trova la città di Dubrovnik, raggiungibile anche in aereo o in traghetto dall’Italia.

Dubrovnik ha due volti: da un lato la città nuova, con il porto, le vaste zone residenziali, il campeggio e i piccoli alberghi lungo le spiagge più frequentate. Si arriva qui, venendo da Nord, superando uno spettacolare ponte sospeso sul mare. Oltre la penisola di Lapad, valicando la collina verso Sud, si viene subito catapultati nella meraviglia della città vecchia: il vero e proprio paesaggio che i fan di Game of Thrones hanno imparato a riconoscere, quello da cartolina, la fortezza e le mura protese verso il mare.

Per ammirarla interamente, occorre fare una camminata verso la zona più lussuosa e periferica della città, dove sono localizzati gli hotel a 5 stelle e le ville. Esiste anche una strada extraurbana che si inerpica sulla cresta montuosa in direzione Cavtat: percorrerla in automobile o in motorino permette di godere di una splendida vista dall’alto di tutta la città vecchia, senza dover spendere soldi nella funivia (deludente, a detta di molti).

Visitare a piedi la città è semplice, basta non avere la pretesa di trovare parcheggio nelle vicinanze del centro. C’è molto da vedere e anche da assaggiare, nella profusione di musei, chiese, ristoranti e palazzi storici. Ci si diverte, la gente è ospitale, si incontrano persone da ogni parte del mondo e il mare è sempre meraviglioso, pulito come in qualsiasi località della costa dalmata.

  • Inside King’s Landing

Dubrovnik è stata il set preferenziale delle scene in esterna ambientate ad Approdo del Re a partire dalla seconda stagione della serie.

La location più famosa ed immediatamente riconoscibile è costituita dalle Mura che racchiudono la Città Vecchia. Si può salire a piedi e percorrere tutto il perimetro della costruzione per pochi euro, impiegando circa un’ora o due con un’andatura lenta. In estate è conveniente farlo nelle ore più fresche: il complesso apre alle 8 di mattina, è il momento ideale per evitare le folle di turisti che spesso intasano il camminamento.

Se si escludono le merlature e le torrette frastagliate aggiunte nella scenografia, il paesaggio è inequivocabile: siamo dove i lord hanno complottato, dove si sono combattuti duelli e battaglie, dove pallide dame hanno sospirato e sussurrato i loro segreti alle pietre.

Le location della Fortezza Rossa (costruita intorno al piccolo forte di Bokar) [foto], del fortino di Maegor (fortezza di Lovrijenac) [foto], e della torre degli stregoni di Qarth (House of the Undying, nella torre di Minceta) [foto] sono visibili da qui, oltre ad alcuni preziosi scorci che nella serie ricorrono spesso quando i personaggi si trovano in punti panoramici in esterna, come nel caso di Shae intenta ad “annusare” la città dagli appartamenti di Tyrion [foto], o nel dialogo tra Tyrion, re Joffery e Varys [foto] prima della battaglia delle Acque Nere (Blackwater) [foto]. Mi sono permessa di immedesimarmi… era un punto di vista irresistibile! [foto]

Discendendo dalle mura verso la fortezza di Lovrijenac, si incontra un paesaggio che nella serie è riprodotto fedelmente: la piccola baia [foto] che è sede, oltre che della battaglia delle Acque Nere, della dipartita di Myrcella [foto] e di un dialogo importante tra Sansa e Shae (in un punto di vista diverso) [foto]. Una concentrazione di avvenimenti che sorprendentemente ricalca con una certa cura l’ambiente descritto nei libri. Qui in realtà si trova una stazione di noleggio kayak ed è consentita anche la balneazione. Non passa inosservato il vicino Fondo delle Pulci [foto], dove si è consumata la strage dei figli illegittimi di Robert Baratheon.

Risalendo una piccola collina mediante una ripida scalinata, si può accedere alla fortezza esibendo il biglietto delle Mura. Io l’ho fatto in un secondo tempo, prendendomela molto comoda per fare un tuffo dall’altra parte della scogliera, forse l’unico punto in cui non si incontra il turismo di massa nel mese di Agosto.

Qui, da spettatori, abbiamo assistito ad una notevole performance del Mastino [foto], durante il torneo in onore di Joffrey Baratheon [foto]. Osservo attentamente anche gli interni, esatta riproduzione del cortile [foto] della Fortezza Rossa: nelle riprese sono stati utilizzati i bracieri d’epoca originali [foto] che si trovano ancora in ogni angolo.

Di ritorno in città, nei pressi della porta Ploce, si trova la strada cittadina [foto] in cui è scoppiata la rivolta del popolo contro Joffrey Baratheon [foto]. Faccio giusto qualche scatto veloce: è un punto di passaggio molto frequentato, e purtroppo nessuno dei turisti in infradito fa parte della corte dei Lannister. In centro poi, quasi per caso, mi imbatto in un cortile molto familiare: è l’ingresso di un famoso museo, ma per me, in quel momento, è l’elegante palazzo del “Re delle Spezie” [foto]. Ci si sente davvero piccoli ai piedi di quella scala! [foto]

  • I misteri di Lokrum

L’isola di Lokrum, visibile dai punti panoramici della città, è un piccolo paradiso raggiungibile in una trentina di minuti via mare, con una delle imbarcazioni che partono in continuazione dal porto della città vecchia.

Si può trascorrere una giornata intera a Lokrum, ma è vietata la permanenza di notte: certo, è una riserva naturale che va preservata, ma i locali raccontano anche una spaventosa leggenda, variante della famosa storia legata al convento benedettino che aveva sede sul punto più alto dell’isola. Quando i benedettini vennero scacciati, scagliarono una maledizione, che nella versione ufficiale è rivolta contro chiunque osi reclamare l’isola per i propri scopi egoistici.

Una versione meno nota è invece la seguente: chiunque resti sull’isola di notte, non morirà di una morte naturale. La storia lo prova, con la testimonianza di un susseguirsi di sfortunati personaggi periti nei modi più bizzarri, crudeli o violenti.

Per sicurezza mi attengo alla regola e conquisto, solo per un giorno, il giardino di Xaro Xohan Daxos [foto], con le sue piante esotiche e la sua collezione di pavoni [foto]. Si tratta del chiostro del Monastero Benedettino, dove ha sede anche un ottimo ristorante. Perfino il magazzino del ristorante a suo tempo è stato splendente: qui aveva sede il Consiglio dei Tredici di Qarth, ed è nota infatti come la “Sala del Re” (delle spezie) [foto]. Il proprietario mi rivela che l’affresco sullo sfondo è stato realizzato appositamente in occasione delle riprese: l’ho visto da vicino, un’autentica chicca [foto]! Purtroppo non è facile ottenere una visita a questo posto scarsamente illuminato, che oggi ospita un comune luogo di lavoro. E’ stato qui che me lo sono domandato: where are my dragons?

  • Il nuovo set

Queste immagini non sono inedite, è già in circolazione qualche scatto clandestino dell’unico set della quarta stagione attualmente allestito a Dubrovnik, visibile dal mare e accessibile a piedi. Si trova a ridosso della spiaggia di Sveti Jakov ed appartiene al complesso dell’Hotel Belvedere, un albergo di lusso che è stato danneggiato durante la guerra, non ancora ristrutturato. Per arrivare sul posto si devono discendere molti gradini ripidi e si deve fare attenzione ai guardiani, i quali consentono il passaggio ma non la permanenza, vietando categoricamente le fotografie. Da sola, con discrezione, sono riuscita a rubare qualche immagine, scendendo dalle rovine dell’albergo anziché dalla via più comoda, utilizzata in seguito per risalire dalla spiaggia, in cui vale la pena fermarsi per un magnifico bagno con vista panoramica sulla città vecchia. [Di seguito le foto]

[Segue SPOILER]

Per i lettori delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco non sarà difficile immaginare queste gradinate colmate da una folla di Lannister, con ogni probabilità in preda al furore.

Riuscite a immaginare cosa ci si possa fare con un’arena così ampia, a picco sul mare, da cui si intravede in lontananza la sporgenza della Fortezza Rossa? Si, le vedo anche io le pozze di sangue su quella pietra immacolata: fortunato chi si troverà qui nella prima settimana di Settembre…

Scritto da Francesca Mattonelli

Valentina

Valentina

Lettrice incallita, serial-dipendente e disordinata cronica!
La passione per la saga "Le cronache del ghiaccio e del fuoco" e l'hobby per i social media mi hanno portato a realizzare col tempo questa grande community! Grazie a tutti dei vostri commenti e continuate a seguire "Game of thrones - Italian fans" 😀
Valentina
  • Gabriele

    Complimenti per l’articolo! Davvero ben fatto! 🙂

    Dubrovnik è davvero incantevole dal vivo.

    • Francesca Mattonelli

      Grazie Gabriele

  • Giulia

    Ma sei andata prima che iniziassero le riprese? Potevi andare quando si stavano svolgendo, magari beccavi qualche attore!! Io ci vado tra qualche giorno apposta per questo!! 🙂

    • Francesca Mattonelli

      Purtroppo non sapevo con precisione quando si sarebbero svolte le riprese, all’epoca della prenotazione! Mandaci tu qualche foto Giulia 🙂

  • Alain

    I miei complimenti vivissimi, Francesca. Hai fatto un ottimo lavoro, la tua descrizione é veramente piacevole da leggere e ottime anche le foto!
    Io sto scrivendo la tesi di laurea sulle location di film e serie tv come destinazioni turistiche e ho trovato questo tuo post grazie al gruppo GoT Italian Fans su Facebook. Nel caso, saresti disposta a farmi inserire alcune brevi parti di questo tuo post? Ovviamente con adeguati riferimenti e citazioni, non voglio certo rubarti il lavoro. 🙂

    • Francesca Mattonelli

      Grazie, Alain. Scusa il ritardo della risposta. Puoi usare quello che vuoi tra foto e testi, per le citazioni riferisci il nome completo.
      In bocca al lupo per la tua testi!