Crea sito

GoT vince un premio sulla disabilità



Dice bene l’autore dell’articolo di Winteriscoming: di tutti i premi ricevuti da Game of Thrones, questo non sarà il più importante, ma merita sicuramente una menzione speciale. E infatti ci ha pensato proprio George R.R. Martin ad informarci di questo premio sul suo blog, anche perché è stato l’autore a ritirarlo a Los Angeles, in rappresentanza dell’intera serie tv.
Si tratta del Visionary Award, consegnato a Martin in occasione dei Media Access Awards, che premiano reti televisive e prodotti d’intrattenimento – se così possiamo chiamarli – che promuovono “la consapevolezza della disabilità, l’accessibilità delle persone disabili e l’accurato ritratto di personaggi con disabilità”.

Sul suo blog, Martin si dichiara “compiaciuto e orgoglioso” di questo premio e scrive:

“David Radcliff, della Commissione Scrittori con Disabilità dell’Associazione Scrittori d’America, West, mi ha scritto per informarmi di questa onorificenza, dicendo, ‘Game of Thrones sembra perfetta in modo naturale per questo riconoscimento. Sin dai suoi primi episodi, la tua avvincente serie ci ha presentato un ragazzo paralitico con un dono soprannaturale, ci ha fatto amare una Piccola Persona rappresentata non dalla sua altezza ma dal suo umorismo, e ha regolarmente tirato fuori le vite di ‘storpi, bastardi, e persone spezzate’ per celebrare la loro forza e le loro complessità. Infatti, è un fantastico merito al tuo lavoro il fatto che non si pensi solitamente a Game of Thrones come a una serie che ‘tratta’ la disabilità – è qualcosa di più: una serie che abbraccia il dato di fatto che nessuno è facilmente definibile”.

Un gran bel complimento a mio parere (e una sacrosanta verità), che ha fatto enormemente piacere anche a Martin: “È un premio di cui sono molto fiero… – ha infatti concluso lo scrittore – ma in realtà, anche se c’è il mio nome sul premio, David Benioff, Dan Weiss, Brian Cogman, il nostro fantastico cast, la nostra fantastica troupe e i nostri incredibili registi hanno vinto proprio come me. Avrei voluto che tutti loro avessero potuto esserci. E niente di tutto ciò sarebbe stato possibile senza il supporto della HBO. Grazie, a tutti”.

Fonte: Winteriscoming
Scritto da: Grace
(Admin di: Sneakpeek.it)