Crea sito

George R.R. Martin risponde alle preoccupazioni di un fan sulla scena di sesso nell’episodio “Breaker of Chains”



L’intervista tradotta da Elisa riguarda una scena di sesso presente nell’episodio 4×03 del Trono di Spade, non continuate a leggere se non volete avere alcuna anticipazione in merito!

Dopo l’ultimo episodio di Game of Thrones, in tutto il web ci sono state moltissime discussioni sui cambiamenti relativi alla scena di sesso tra Cersei e Jaime, rispetto a ciò che ha scritto George R.R. Martin nel suo romanzo.

Oggi, nella sezione commenti del suo blog, Martin ha risposto direttamente alle preoccupazioni di un fan circa questi cambiamenti.

GRRM:

Credo che in questo caso si veda in azione “l’effetto farfalla” di cui parlo così spesso. Nei romanzi, Jaime non è presente quando Joffrey muore e, infatti, Cersei è preoccupata che anche lui possa essere morto, teme di aver perso entrambi, il figlio e il padre/ fratello/amante. E poi improvvisamente Jaime è lì, di fronte a lei. Menomato e cambiato certo, ma pur sempre Jaime. Sebbene il momento e il luogo siano estremamente inappropriati e Cersei preoccupata che li scoprano, lei lo desidera come lui desidera lei.

La dinamica è totalmente diversa nella serie TV, dove Jaime è già tornato da settimane, forse anche di più, e lui e Cersei si sono già incontrati in numerose occasioni, spesso finendo col litigare. L’ambientazione è la stessa ma, rispetto al romanzo, nessuno dei due è nello stesso posto, motivo per cui Dan e David hanno girato la scena in maniera differente. Ma è solo la mia ipotesi; non abbiamo mai discusso questa scena, per quanto ricordo.

Inoltre, io ho scritto la scena dal punto di vista di Jaime, quindi il lettore è dentro la sua testa, sente i suoi pensieri. Nella serie TV, la telecamera è per forza esterna. Non si capisce cosa un personaggio stia pensando o sentendo, solo quello che dice e fa.

Se lo show televisivo avesse conservato parte del dialogo di Cersei dal romanzo, avrebbe potuto dare un’impressione diversa – ma quel dialogo è stato modellato per lo più sulle circostanze del romanzo, ideato su una donna che rivede il suo amante per la prima volta dopo molto tempo, tempo durante il quale lei aveva pensato fosse morto. Non sono sicuro che avrebbe potuto funzionare con questa nuova sequenza temporale.

Questo è tutto ciò che posso dire sull’argomento. La scena è da sempre stata intesa per essere sconvolgente…ma mi dispiace molto se ha sconvolto i telespettatori per le ragioni sbagliate.”

Fonte: winteriscoming
Tradotto da: Elisa Pasotti
Valentina

Valentina

Lettrice incallita, serial-dipendente e disordinata cronica!
La passione per la saga "Le cronache del ghiaccio e del fuoco" e l'hobby per i social media mi hanno portato a realizzare col tempo questa grande community! Grazie a tutti dei vostri commenti e continuate a seguire "Game of thrones - Italian fans" 😀
Valentina
  • Paolo Scatolini

    secondo me potevano mantenere il dialogo di cersei così com’era

  • Gabriele Curaggi

    Il personaggio di Jaime nel libro si evolve e diciamo che diventa “buono”, diciamo che questa specie di stupro sulla tomba del figlio rimarrà indelebile negli occhi dei telespettatori, pessima scelta, non la condivido.