Crea sito

Interviste a Sophie Turner, Maisie Williams e Liam Cunningham a Milano



BestMovie ha avuto la possibilità di intervistare Sophie Turner, Maisie Williams e Liam Cunningham quando sono venuti a Milano per il party di Sky Atlantic, il nuovo canale.

Ecco le tre interviste:

BM: Come affronterà la quarta stagione Sansa Stark?

Sophie Turner: «Sansa ha sopportato di tutto, e dopo lo sconforto provato per la decapitazione del padre, le vessazioni subite da Joffrey, l’umiliazione di venire respinta come sposa e riciclata come moglie di Tyrion, e la notizia della strage delle Nozze Rosse non ne può più».

BM: La vedremo reagire?

Sophie Turner: «Il Trono di Spade è pieno di donne forti, molte di queste si trovano proprio ad Approdo del Re dove ha vissuto lei di recente, per cui Sansa trarrà da loro degli insegnamenti, la vedremo più abile nel gestire le relazioni e il suo futuro».

BM: Anche tu come il tuo personaggio senti che avresti potuto goderti di più l’adolescenza?
Sophie Turner: «Sapevo benissimo a cosa andavo incontro quando ho accettato il ruolo: si sa che una serie comporta tempi potenzialmente molto lunghi, per cui mi va bene e sono contenta tenta di essere cresciuta più velocemente delle altre ragazze».
BM: Qual è il tuo momento preferito, sul set o fuori?
Sophie Turner: «Quando si fa tutti assieme la lettura del copione e ti rendi conto di essere tra le pochissime persone al mondo che sa cosa sta per accadere nella serie di Il Trono di Spade! Ti senti potente! »
BM: Come ti sei trovata a gestire gli eventi della quarta stagione?

Maisie Williams: «Bene, finalmente un po’ di azione. Questa è un’annata molto importante per Arya: non è più una ragazzina, gli ultimi eventi le hanno definitivamente tolto l’innocenza. Lo dimostra il fatto che prima non era pronta davvero per uccidere, mentre ora lo è. Le Nozze Rosse l’hanno sconvolta e la sua infanzia si è conclusa così atrocemente». 

BM: Tu, invece,  rimpiangi di aver accettato la parte o sei contenta?
Maisie Williams: «Se sento di non aver vissuto un’adolescenza come le altre ragazze? Sicuramente, e quando ho firmato il contratto non mi aspettavo di certo tutto questo successo di pubblico, ma sono soddisfatta della mia scelta perché sto vivendo un’esperienza unica».

BM: La affronti con leggerezza!

Maisie Williams: «Diciamo che so di essermi persa qualcosa, che non posso fare sempre quello che mi pare o stare tutto il giorno in pigiama, a fare tante cose che gli altri possono compiere in libertà,  ma mi sto divertendo tantissimo, per cui va bene così».

BM: Cosa puoi anticiparci circa il futuro del tuo personaggio?
Maisie Williams: «Non dovrei dirvi niente, se no l’ufficio stampa là fuori mi uccide, ma posso dirvi che la cosa più importante per Arya era, prima, riuscire a sopravvivere, mentre da qui in avanti la sua natura più oscura prenderà il sopravvento e potrete aspettarvi una Arya temibile»!
BM: Cosa ne pensi della quarta stagione?
Liam Cunningham: «La trovo entusiasmante, per il mio personaggio ci saranno dure prove da affrontare perché la sua rivale, Melisandre, è un avversario formidabile ma lui non ha intenzione di lasciare il suo signore sotto il controllo di una strega».
BM: Come mai secondo te la sacerdotessa rossa lo ha lasciato vivere?
Liam Cunningham: «Il suo piano è un mistero,  non posso dire altro a proposito, però posso aggiungere che secondo me lei, in fondo, riconosce la lealtà del cavaliere nei confronti di Stannis e la sua onestà. In fondo nel mondo di Il Trono di Spade le sue sono qualità rarissime e un uomo completamente fedele all’erede Baratheon e disposto a tutto per lui le fa comodo».
BM: Perché Davos è così leale a Stannis, che finora si è dimostrato non propriamente integerrimo?
Liam Cunningham: «Perché Davos è un uomo molto semplice, che fino a poco tempo prima non sapeva neanche leggere, ma molto rispettoso di alcuni principi: secondo lui l’unico abbastanza degno del trono è Stannis, e le sue azioni meno onorevoli sono colpa delle influenze magiche di Melisandre. Lei lo sta corrompendo,  e lui non può sopportarlo».
Fonti:
Bestmovie – Sophie Turner
Bestmovie- Maisie Williams
Bestmovie – Liam Cunningham

 

 

Valentina

Valentina

Lettrice incallita, serial-dipendente e disordinata cronica!
La passione per la saga "Le cronache del ghiaccio e del fuoco" e l'hobby per i social media mi hanno portato a realizzare col tempo questa grande community! Grazie a tutti dei vostri commenti e continuate a seguire "Game of thrones - Italian fans" 😀
Valentina