Crea sito

George R.R. Martin svela la copertina del suo nuovo libro: “The World of Ice & Fire”



Il celebre autore George R. R. Martin ha svelato sul suo non-un-blog la copertina definitiva del suo nuovo libro ambientato nel mondo delle cronache del ghiaccio e del fuoco.

E’ intitolato “The World of Ice & Fire” ( in italiano ‘Il mondo di ghiaccio e fuoco‘) ed è , secondo quello che dice Martin  << un libro magnifico, un grande volume con moltissime e sbalorditive immagini e tonnellate di storie fantastiche>>.

“Le cronache del ghiaccio e del fuoco” è l’epica saga fantasy di George R. R. Martin, lunga migliaia di pagine, che cattura l’immaginazione di milioni e ha ispirato la serie televisiva prodotta dall’HBO, “Game of Thrones”.
George R. R. MARTIN - The world of Ice & Fire
Scritto in collaborazione con Elio M. Garcia e Linda Antonsson, fondatori del sito ufficiale di fans della saga westeros.org, l’uscita di “The world of Ice and Fire” è prevista per il 28 ottobre 2014.
Il libro dovrebbe essere lungo circa 330 pagine, a detta di Garcia, con moltissime nuove informazioni, soprattutto sulla vecchia storia del mondo, sulle varie regioni, sui Targaryen e i Lannister e persino sugli Estranei, i luoghi lontani di Essos, dalle Città Libere di Asshai e le Isole d’Estate.
I fan sono molto contrariati, che usino chiamarmi “GRRuMblers“, non sono felici di questa nuova copertina in quanto non è quella di “The Winds of Winter“, il sesto volume dell’opera.
Molti fan hanno criticato Martin nel passato per essersi distratto da altri progetti, come le novelle, piuttosto che focalizzarsi sulla fine della saga. La loro frustrazione deriva da un continuo ritardo nella pubblicazione dei libri.
Mentre i primi 3 libri sono stati pubblicati tra il 1996 e il 2000, il quarto libro “A feast for crows” è stato pubblicato nel 2005, e “A Dance With Dragons“, il quinto e più recente libro è stato distribuito sei anni dopo, nel 2011.
Fonte: Euronews
Autore: Thomas Seymat
Tradotto da: Giulia M.
  • LordNightmare

    Mah.
    Sinceramente non vedo perchè ogni santa volta i fans si devono
    lamentare. Io dico, ok il ritardo dei libri ECCESSIVO, ma ne vale la
    pena, no? E poi per un finale come quello di A song of ice and fire non
    vorreste qualcosa di epico? Prima è meglio sviscerare tutto del passato
    per poi concentrarsi sul presente, ormai giunto quasi al termine, e
    pensare al futuro.

    • boniak

      sarei d’accordo, se non ci fossero le due principali preoccupazioni di
      noi lettori: che l’obeso zio Martin ci resti secco prima di finire
      l’ultimo libro e che la 7° serie TV esca prima del 7° libro! La prima
      irreparabile, la seconda mi costringerebbe a stare senza internet per
      mesi e mesi nella speranza di non venir spoilerato prima di leggere.

      • Io invece non sono d’accordo con te. Si vede che anche tu hai visto il video che fa veramente schiantare dalle risate che parla di GoT, ma il fatto che george sia un po’ “sovrappeso” non significa che debba morire di obesità.. Trovo ciò che stai dicendo nonsense, poi pensala come vuoi. Secondo me sta già scrivendo da tempo il sequel e sa già come tutto si concluderà. Date tempo al tempo, vedrete che il nostro vecchio non ci deluderà 😉

        • gabbo

          Non c’è solo l’essere in sovrappeso, ma anche l’anzianità (va per i 70) nella migliore delle ipotesi il libro uscirà l’anno prossimo e poi altri 5 anni per l’ultimo libro (se effettivamente il settimo sarà l’ultimo), nella migliore delle ipotesi però! L’aspettativa di vita negli USA è di 75 anni e l’obesità di certo non la allunga, quindi anche nella migliore delle ipotesi arriverebbe vicino alla “soglia critica” (per carità non gliela sto tirando voglio solo far capire che non è un discorso senza senso l’aver paura che stiri prima di finire le cronache). Poi si ricordi che ADWD è uscito 3 anni fa e di TWOW aveva già del materiale (i famosi capitoli tolti da ADWD)…Quindi potrebbe evitare di perder tempo almeno con le altre sue saghe (WIld cards ad esempio) e di concentrarsi definitivamente ASOIAF. Poi vabbè ovviamente ognuno è libero di fare quello che vuole però il rischio che accada una delle due cose scritte da boniak c’è…altro che se c’è la serie deve per forza di cose essere più veloce del libro (e già sono praticamente arrivati a “Leaf” (Foglia)). Scusate il poema ^^