Crea sito

Il Trono di Spade: lo spoiler accidentale che ha cambiato ogni cosa



Avete già visto la quarta puntata della nuova serie de Il Trono di Spade? Se sì, avete di certo avuto una grossa sorpresa, un’informazione così importante che non è solo uno spoiler della serie tv ma della stessa saga Le Cronache del Giacchio e del Fuoco.

Leggete a vostro rischio e pericolo!

Ricordate l’Estraneo dalle strane corna appuntite che è spuntato alla fine del quarto episodio e che ha disorientato tutti quanti? Sebbene la scena non fosse presente nei libri, abbiamo già letto di questo personaggio prima d’ora.

Redditor Dmahr è stato il primo a notare, nella trama presente sul sito della HBO, che il personaggio in questione è stato chiamato il Night’s King (Re della Notte), un nome che ai lettori dovrebbe suonare familiare.

Ecco come lo definisce la pagina Wiki de Le Cronache del Giacchio e del Fuoco:

Secondo la leggenda, il Re della Notte visse durante l’Era degli Eroi, non molto tempo dopo che la Barriera fu eretta. È un guerriero che non conosce paura e diventa il tredicesimo Lord Comandante dei Guardiani della Notte. S’innamora poi di una donna dalla pelle bianca come la luna e dagli occhi azzurri come le stelle, la insegue, la ama sebbene la sua pelle sia “fredda come il ghiaccio” e quando le dà il suo seme, le dà anche la sua anima (la descrizione della donna combacia con quella degli Estranei).

Lui la porta al Forte della Notte e, dopo la loro unione, si dichiara Re e dichiara lei sua Regina. Durante i tredici anni del loro regno, vengono perpetrati atti orribili, le cui storie si tramandano ancora oggi nel Nord. È solo grazie alla forza congiunta del suo stesso fratello, il Re del Nord, e Joramun, il Re oltre la Barriera, che il Re della Notte viene sconfitto e i Guardiani della Notte liberati. Dopo la sua caduta, si scopre che il Re della Notte faceva sacrifici agli Estranei (probabilmente in modo simile a Craster); viene quindi distrutta ogni sua traccia e il suo nome viene proibito. È probabile che questo episodio abbia portato i lord del Nord a vietare che i Guardiani della Notte costruissero mura protettive sulle fortezze, permettendo così la completa accessibilità dei castelli da sud.

Nei libri, la vecchia Nan racconta a Bran la storia del Re della Notte. Nonostante molti dicano il contrario, lei afferma che il Re della Notte fu uno Stark, il fratello del Re di Grande Inverno, e che il suo nome fosse Bran.

Se quello che abbiamo visto nel quarto episodio fosse davvero il Re della Notte, la leggenda sarebbe vera e ciò che crediamo sugli Estranei potrebbe cambiare drammaticamente. E se questa leggenda fosse vera, ciò potrebbe significare, ipoteticamente, che molte altre leggende dei Sette Regni sono vere, cosa che potrebbe avere forti implicazioni in futuro (ne è un esempio il Corno di Joramun); i probabili sviluppi tematici – c’è la possibilità che Bran Stark venga a contatto con il suo omonimo non morto – sono già di per sé impressionanti.

Il fatto che la HBO abbia chiamato questo personaggio “Re della Notte” potrebbe essere stato un incidente. Forse serviva un nome per definire il Grande Capo degli Estranei e “Re della Notte” era un nome adatto, ma sembra più probabile che abbiano rivelato il vero nome del personaggio. Ad ogni modo, la HBO ha velocemente rimosso il nome dal sito internet.

E ora, via alle teorie!

Fonte: io9
Tradotto da: Elisa P.
  • beh, si tratta comunque di un fantasy, sapevamo tutti che le leggende narrate dai personaggi finora avevano un fondo di realtà. Con la quarta puntata (ma già con il finale della terza stagione) si sta virando bruscamente verso le tematiche fantasy della saga. Ricordiamo anche che le puntate vengono filmate sotto l’occhio vigile di Martin, perciò mi sembra difficile parlare di “errore” o “spoiler involontario” della HBO.