Crea sito

Il regista Alex Graves sulle riprese del matrimonio di Joffrey



Terza intervista relativa alle Nozze Porpora (Purple Wedding), leggete anche l’intervista a George R.R. Martin sul perché Joffrey Baratheon sia morto in quel modo e l’intervista a Jack Gleeson sul matrimonio del suo personaggio.

Quella che segue è invece l’intervista al regista dell’episodio Alex Graves realizzata da HitFix e tradotta da Rossana. Leggete e commentate cosa ne pensate ^_^

Questa serie ti ha dato la possibilità di filmare ogni tipo di sequenza, come la sobria scena di Jamie e Brienne alle terme o queste fantastiche scene d’azione come l’assalto ad Astapor, il duello tra il mastino e Beric. Come regista, com’è lavorare ad una serie che ti permette di fare tutte queste cose?

Alex Graves: Beh, è il paradiso. Primo, gli scrittori sono amici. È bello averli tra noi. I copioni sono incredibili. È impossibile non diventare ossessionati dai libri e a ciò che Martin ha scritto una volta che lo leggi. E in quanto regista – sono cresciuto con “Star Wars” e “All the President’s Men” – quindi posso fare un po’ di entrambi. È perfetto. È come se stai per girare “Il leone d’inverno” con elementi di sci-fi. È uno spasso. Ciò che ognuno amerebbe fare è “Il Trono di Spade“. E la scena con Jaime e Brienne nella vasca da bagno è come girare un film con una lesbica e un cavaliere, lei è un cavaliere, lui è un cavaliere, sono innamorati e non sanno di esserlo; dove altro si vede una scena come quella?

Il saccheggio di Astapor è diventata una sequenza rappresentativa. Quanto è stato difficile mettere tutto insieme, considerando che si tratta di un’azione pratica insieme ad un sacco di effetti speciali?

Alex Graves: È molto complicato, e io ho iniziato la preparazione in Marocco due o tre mesi prima. Da una parte, non è stato difficile, perché tutto ciò che c’era da fare – e penso che ciò valga per ogni scena della serie – era, “Cosa succede a questo personaggio?“. La cosa importante era esser sicuri di aver capito la sua esperienza, che era “Non mi sto legando a nessuno. Sto rischiando grosso. Non so cosa succederà. Nessuno sa cosa sto facendo, nemmeno i miei uomini.” E si inizia a realizzare la scena ed inizia a funzionare, e alla fine della giornata, non importa quali sono i tuoi piani, non puoi mai uguagliare quello che Emilia (Clarke) ti da. Si conclude sempre con una ciliegina sulla torta perché lei è completamente nella parte.

Come rendi la scena così perfetta come appare nel tempo che hai a disposizione?

Alex Graves: Lavori di mattina, di sera e di notte. Non fai nient’altro oltre a lavorare alla serie sette giorni a settimana. E hai copioni magnifici e il miglior team che tu possa avere o metter su, che è appassionato così come lo sei tu. Ti dirò, i più grandi fan della serie sono quelli che la fanno. La amano, e penso che ciò si vede sullo schermo. Davvero, fai del tuo meglio, e hai una sacco di persone meravigliose su cui contare.

Logisticamente, come funzione girare le scene degli episodi in nazioni diverse? Dato che giri gli episodi uno dopo l’altro, filmi prima tutte le scene in Croazia di entrambi gli episodi in una volta, o vai avanti e dietro per fare le parti dell’episodio 2, e poi dell’episodio 3?

Alex Graves: La tabella di marcia è costruita interamente intorno all’idea che siamo sul set delle riprese da fare a Belfast. Quando abbiamo finito a Belfast, vanno tutti in Croazia. Quando abbiamo finito in Croazia, torniamo a Belfast e iniziamo le riprese sui nuovi set. E nel frattempo vengono preparati i set in Islanda. Quello che farei normalmente è girare per quattro o cinque giorni a settimana, dopo prendere un aereo la mattina successiva, volare in Marocco, preparare i set per due giorni, tornare indietro e continuare a girare. È tutto pianificato per girare tutto location per location e continente per continente.

Quindi filmi quegli episodi per un lungo periodo di tempo e poi sono destinati ad essere ridotti a filmati di un’ora.

Alex Graves: Il primo giorno di riprese, diciamo che giro una scena dell’episodio 2. Il centesimo giorno di riprese, giro una scena dell’episodio 2. La prima scena che è stata girata nella terza stagione è una parte del finale, e l’ultima cosa che abbiamo fatto è stato girare la parte iniziale del primo episodio. Quindi spendi veramente sei mesi ad impegnarti e a sperare di ricordare a che punto sei con le riprese.

Ci sono attori che non vogliono sapere questo genere di cose in anticipo? 

Alex Graves: Vogliono solo sapere se recitano qualcosa in modo sbagliato. Ma d’altra parte non vogliono sapere nulla a riguardi, perché gli piace essere freschi e motivati.

Fonte: hitfix
Scritta da: Alan Sepinwall
Tradotto da: Rossana Rox