Crea sito

Affogate senza disturbare le riprese!



Giorno 29: “Se cadete in acqua, il giubbotto di salvataggio si gonfierà automaticamente. Se non accade, tirate la cordicella che si trova sul petto. Se ancora non si gonfia, affogate silenziosamente così da non disturbare la ripresa in corso”.

Questo è il saggio consiglio che ci viene offerto dalla squadra marina mentre dedichiamo questa settimana alle riprese di scene in acqua.

Sembrava così facile sul copione: un barca solitaria sull’acqua. Ma come tutti ben sappiamo, la fastidiosa realtà si insinua troppo spesso nella fantasia. Una barca è diventata una flotta: una barca con i nostri eroi a bordo, legata ad una barca con la telecamera primaria; una seconda barca con telecamera che cerca di stargli dietro; una terza barca per addetti al suono ed effetti speciali; un motoscafo per i suggeritori; un motoscafo con la squadra di salvataggio, così, per sicurezza.

E per quel che riguarda l’acqua… chi poteva immaginare che laghi senza sbocchi potessero ingrossarsi di oltre un metro (NdT: 4 piedi corrispondono a 1.2192 metri)? Un paio di volte abbiamo dovuto interrompere le riprese a causa delle onde, altrimenti la “Barca degli Eroi” sarebbe rimasta senza eroi.

Ma il nostro cast ha coraggiosamente perseverato. Mentre il resto di noi si aggrappava ai sedili (o alle telecamere, o ai boom mics (NdT: microfoni ad asta lunga, utilizzati per registrare le voci dei protagonisti dall’alto, senza suoni di sottofondo e senza apparire in scena), loro inanellavano le battute e si comportavano come se fosse un giorno mite con mare calmo. Una performance brillante di cui molti spettatori neanche si accorgeranno.

Forse il cast era così coraggioso perché, nella nostra serie, affogare sarebbe una morte migliore di molte altre…

Fonte: Making Game of Thrones
Traduzione: Simona Seylin Giusti
Simona Seylin Giusti
Contact me

Simona Seylin Giusti

Una ragazza di Roma, semplice e spontanea, molto attenta al mondo circostante. Ma al tempo stesso che ama perdersi nei mondi fantasy, soprattutto attraverso la lettura, senza dimenticare film e serie tv
Simona Seylin Giusti
Contact me