Crea sito

Gli autori de Il Trono di Spade rispondono ai grandi interrogativi sulla stagione 5



David Benioff, D.B. Weiss e Bryan Cogman rispondono alle domande scottanti di Entertainment Weekly sui nostri personaggi preferiti ed il loro destino nella quinta stagione, per il servizio che la rivista sta realizzando questo mese su Il Trono di Spade.

Gli showrunner parlano di come le storie dei personaggi stanno per intrecciarsi, di nuovi territori e del continuo adattamento televisivo della saga.

Benioff ricorda il viaggio di Arya e di Tyrion, “I mondi sono in collisione. Per molto tempo i fatti si sono svolti in continenti separati, e finalmente in questa stagione inizieremo a vedere alcuni crossover. Prendi Tyrion e Arya. Alla fine della quarta stagione li abbiamo visti dirigersi a Essos e questo cambia tutto.

Peter Dinklage Image Credit: MARC HOM for EW

Peter Dinklage
Image Credit: MARC HOM for EW

Successivamente ha parlato del percorso di Arya: “Arya sta andando a Braavos alla ricerca del suo destino, il che è avvincente. Ha vagato per anni nella brughiera indossando sempre i soliti abiti, mentre quest’anno avrà un nuovo look, una nuova pettinatura, nuove amicizie, o nuovi nemici a seconda del caso. È una stagione piena di emozioni per Arya e Maisie l’adora.

Maisie Williams Image Credit: MARC HOM for EW

Maisie Williams
Image Credit: MARC HOM for EW

Benioff accenna anche al futuro di Jon Snow, dicendo che questa sarà “una grande stagione per Jon”. Il produttore esecutivo spiega, “All’inizio di questa stagione, la sua posizione gli darà più autorità di quanto abbia mai avuto ma anche tutte le responsabilità e le pressioni che ne derivano. Una difficile posizione tra due potenti re, Stannis Baratheon (Stephen Dillane) e Mance Rayder (Ciarán Hinds), che per certi versi ammira entrambi ma allo stesso tempo si sente frustrato perchè nessuno dei due è disposto a scendere a compromessi.

I conflitti che dovrà affrontare Daenerys saranno incentrati sui suoi sforzi per imparare a governare, cosa molto più complicata del conquistare. Secondo Benioff, “Cercherà in tutti i modi di mantenere il suo senso di giustizia e imparzialità, solo per rendersi conto che ciò è impossibile quando si tratta di governare una grande città come Meereen.

Emilia Clarke Image Credit: MARC HOM for EW

Emilia Clarke
Image Credit: MARC HOM for EW

Quando si tratta dei luoghi del mondo della serie televisiva, gli autori sono stati “entusiasti di aver potuto includereDorne, quest’anno, afferma D.B. Weiss. Ammette: “ad essere onesti non eravamo certi di riuscirci per vari motivi di budget, di pianificazione e di trama. Abbiamo valutato vari modi per incastrarcelo. Ma è un luogo così importante. Di tutti i luoghi del continente occidentale in cui vorresti mai vivere, i dorniani sembrano aver capito il giusto approccio alla vita. È quanto di più si avvicina alla nostra idea di vita se non stessimo facendo questa serie. È il nostro Brasile: fantastichiamo su Dorne e sul modo in cui fanno le cose laggiù.

Maisie Williams Image Credit: MARC HOM for EW

Maisie Williams
Image Credit: MARC HOM for EW

Benioff affronta un argomento molto spesso delicato per i fan: l’adattamento televisivo dei libri e l’allontanamento da essi.

Se avessimo seguito fedelmente la trama di A Feast for Crows [ndr: costituito da “Il dominio della regina” e “L’ombra della profezia“, in seguito unito nell’unico volume “Il trono di spade 4” (anche disponibile in pelle di drago)], metà dei personaggi, dei personaggi più amati, non comparirebbero in questa stagione,” dichiara. “L’intento è sempre stato quello di adattare la serie guardando alla storia nella sua totalità, seguendo lo schema che ci ha fornito George e ripercorrendo i punti salienti, ma non necessariamente nello stesso modo. È un adattamento televisivo, e dovrà adeguarsi per sopravvivere. Ci saranno sempre persone che vorrebbero che tutto rimanesse esattamente come nei libri. Ma per noi è sempre stato fuori questione.

James Hibberb di EW ha posto un’ottima domanda: “Con l’arrivo dell’inverno, significa che alcuni territori della serie TV non conosceranno inverno?” Questa volta è Bryan Cogman a rispondere.

Non si sa ancora in che misura l’inverno colpirà. In effetti troviamo tracce d’inverno solo nelle zone settentrionali. Ma la cosa divertente è che non solo è diventato un aspetto della storia, ma diventerà anche un elemento pratico. Il clima influenzerà la storia in modo frizzante.

L’inverno sta arrivando……prima o poi.

fonte: WatchersOnTheWall
tradotto da: Fulvia