Crea sito

La star di Game of Thrones parla della scioccante morte: “Non tornerò”



NuovoScattoJonSnowCastelloNero

Kit Harington sul tradimento nel finale di stagione – e se Jon Snow sia veramente morto

Attenzione: l’articolo rivela un grosso spoiler sul finale della Stagione 5 di Game of Thrones

Anche tu, Olly? La storia di Jon Snow, il bastardo di Grande Inverno, è giunta ad una apparente e straziante conclusione domenica notte [ndr. lunedì mattina in Italia] durante l’episodio finale della quinta stagione di Game of Thrones. Fin dal suo arrivo al Castello Nero, Snow non ha mai legato molto con il gruppo di criminali e rifiuti umani che ha giurato di difendere La Barriera. Con il passare delle stagioni, il rapporto di Snow con i fratelli in nero si è fatto sempre più teso, specialmente dopo aver permesso ad un’armata di Bruti di attraversare La Barriera nel tentativo di rinforzare la propria armata per una migliore difesa del reame contro la minaccia delle Ombre Bianche. Stasera, un gruppo di cospiratori hanno affondato le proprie daghe nel Lord Comandante, ed Olly, il giovane attendente di Snow, la cui famiglia è stata sterminata dai Bruti, ha sferrato l’ultimo colpo.
Abbiamo parlato molto con la star Kit Harington di questo colpo di scena e chiesto se Snow fosse veramente morto.

ENTERTAINMENT WEEKLY: Qual è stata la tua reazione quando hai appreso del destino di Jon?
KIT HARINGTON: Come per ogni stagione, leggi qualcosa nel copione e pensi “Oh c-o.” In un certo senso sapevo che sarebbe successo. Non ho letto [il libro di George R.R. Martin A Dance with Dragons] [ndt. I Guerrieri del Ghiaccio I Fuochi di ValyriaLa Danza dei Draghi], ma ho letto gli altri libri e sapevo che ciò sarebbe accaduto. Per cui avevo già il sentore che sarebbe avvenuto in questa stagione. Non avevo capito che sarebbe stata la scena finale della stagione e ciò lo ha reso ancora più speciale. È sempre bello, veramente, essere l’ultima cosa che accade in quel preciso episodio. Non so, io l’ho adorato. Ho adorato il modo in cui hanno fatto si che fosse Olly la persona ad uccidermi. Ho adorato il modo in cui la storyline con Thorne è stata conclusa. Tutto è stato rappresentato in maniera eccellente [dagli showrunner David Benioff e Dan Weiss]. Per me non poteva accadere in modo migliore.

Secondo te Jon ha commesso gravi errori, o ha fatto la cosa giusta – e perso la vita comunque?
Ha molte colpe. Non ha prestato attenzione alle persone attorno a lui. Ha considerato soltanto la situazione su larga scala questa stagione. Ha commesso lo stesso errore di Ned. Anche quest’ultimo non ha osservato chi gli stava intorno quando ha provato a fare la cosa giusta. Ecco, questa è la più grande colpa di Jon Snow. Aveva i paraocchi. Era solo in grado di vedere l’incombente rovina per mano delle Ombre Bianche e di prendere decisioni per il bene assoluto, e non vedeva Olly e [Ser Alliser] Thorne e alcuni degli uomini intorno a lui. Non vedeva il loro malcontento. Non li vedeva mentre affrontavano le questioni minori. E a causa di ciò, viene giustiziato. Olly gli sferra l’ultima pugnalata. È in quel momento, secondo me, che capisce di non essersi preso cura del suo fratello, questo giovane uomo, e che lo ha deluso.

L’ammutinamento dei Guardiani della Notte è sicuramente giustificato dal contesto. Ma abbiamo anche visto il suo personaggio crescere e diventare un leader durante tutti questi anni per cui si ha la sensazione che dovesse essere ricompensato con qualcosa di più grande – molto di più rispetto a tutti gli altri personaggi che abbiamo visto morire durante tutta la serie televisiva. Ovviamente ha ottenuto molto durante la sua permanenza nei Guardiani della Notte, tuttavia rimane questa sensazione che, “non era questo che doveva succedere, era destinato a cose più grandi.”
Si, ma dobbiamo farlo alla maniera de Il Trono. Ed Il Trono affronta i momenti drammatici come nella vita reale. Le persone muoiono, nella vita reale, senza riuscire a compiere ciò che si erano prefissati. E secondo me questa è una delle caratteristiche più importanti de Il Trono. Con la sua morte, Jon non scoprirà mai chi sia sua madre e questa è una grande mancanza, la più grande. Per me è questa la cosa più straziante.

L’anno scorso hai detto che l’unica cosa che veramente desideravi per il tuo personaggio era proprio questo.
E ciò non succede. Per cui non so. È proprio questo il modo in cui Il Trono fa le cose e sarà interessante vedere la reazione del pubblico. Spero che non sia, “C..o si, grazie al cielo è morto.”

Credo che saranno scioccati-anche coloro che dicono, “Tyrion è il mio personaggio preferito” e cose del genere. Non è possibile aver guardato questa serie televisiva, e vedere il tuo personaggio crescere tutti questi anni, e non sentirsi come aver ricevuto un calcio nello stomaco.
Spero che sia così.

Durante un’intervista Dan Weiss ci ha confermato che Jon è veramente morto. Mentrea George R.R. Martin ha lasciato viva la speranza che nel romanzo questo personaggio sia ancora vivo. Poi l’anno scorso è uscita quella notizia sui contratti del cast ed il tuo nome è apparso tra coloro il cui stipendio per la stagione 6 sarebbe aumentato lasciando anche aperta un’opzione per la stagione 7. Per cui lascia che ti domandi: è veramente morto Jon?
Per me le cose stanno così. Ho parlato con Dan e David, abbiamo fatto la camminata alla Tony Soprano [per informare un’attore che è stato fatto fuori]. E mi hanno detto, “Senti, hai finito, è finita.” In merito alla questione degli stipendi, guarda, mi sono arrabbiato molto quando è uscita la notizia. Non so da chi sia arrivata, ma era del tutto inaccurata. Ti chiedi, e anche i fan si chiedono, se le cose stanno veramente così. Sarò onesto, non mi è mai stato dato a sapere cosa sarebbe successo nella serie televisiva, però questa volta lo so. Mi hanno fatto sedere e mi hanno detto, “Le cose stanno così.” Se in futuro le cose cambieranno, non lo so – è solo nelle menti di David, Dan e George. A me è stato detto che muoio. Insomma, sono morto. Non comparirò nella prossima stagione. Questo è tutto ciò che posso dire, credimi.

Com’è stato il tuo ultimo giorno sul set?
Mi hanno dato un grande cestino e, come qualsiasi altro attore morto in Il Trono, volevo soltanto andare via da là – stavo per piangere. Mi sono commosso più di quanto avrei creduto.

Nessun regalo d’addio come per Rose che si è tenuta il suo arco e la sua freccia?
No! Rose ha avuto un arco e una freccia mentre io niente! Per cui si, sono chiaramente meno amato di Rose.

Cosa c’è nel tuo futuro?
Il prossimo anno forrei fare dei film. Mi trovo nella fortunata posizione di poter rifiutare dei lavori per fare ciò che più voglio. Ci sono un paio di film che mi interessano, di cui, a dire il vero, non posso parlare. Potrei prendermi una vacanza. Potrei provare a scrivere. Per il momento sto cercando di capire cosa voglio fare.

Una cosa che entusiasma gli attori dopo aver lavorato per così tanto tempo nel solito show è poter cambiare il proprio aspetto. Pensi di tagliarti i capelli?
In effetti adesso sembro Jim Morrison. Non ci ho ancora pensato. Potrei tagliarli se volessi. Anche se forse sarebbe più saggio lasciarli lunghi fino a quando non conosco il prossimo personaggio da interpretare. Praticamente mi ci sono abituato, e mi sentirei strano a cambiare. [Nota: poco dopo questa intervista, se li è tagliati.]

Guardandoti indietro, a quale ricordo sei più legato?
La fine della scorsa stagione. L’intera sequenza della battaglia nell’episodio nove, è stata un’esperienza che ha legato molti attori del cast come me, John [Bradley], Mark [Stanley] e Rose Leslie-ci siamo divertiti molto a girare quell’episodio. Si, è questo il momento che ho preferito.

Nessuna idea su ciò che accadrà in seguito in Il Trono?
Hai creato nel pubblico grandi aspettative, come finire? Non so come faranno finire Il Trono. Comunque sia me ne sono andato (via) in una grande stagione. Secondo me lo dovrebbero terminare con la battaglia più maledettamente epica che la TV abbia mai visto.

Fonte: Entertainment Weekly

tradotto da Fulvia

  • Nadia Sommaggio

    Penso che questa battaglia più epica della TV ala fine del trono non sarà la battaglia più epica della TV ma sarà la miglior puntata cazzutissima con battaglie sangue e non avremmo il momento di pensare o poter respirare!!! Winter is coming…

  • Ludovica Piana

    Ma quanto ci stanno trollando da 1 a JonSnowèmortoperdavvero?