Crea sito

George R.R. Martin ha un problema con i cattivi della Marvel



Quando George R.R. Martin,  il creatore di Game of Thrones, non è intento a spezzarci il cuore uccidendo i nostri  personaggi preferiti nella sua serie di libri “Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco” e nell’adattamento della HBO, fa le stesse cose che fa ognuno di noi, andando al cinema.

Come autoproclamato “fan della Marvel“, Martin ha molteplici opinioni riguardo lo stato dell’Universo Cinematografico Marvel, in continua espansione, incluso il recente “Ant-Man“.


In un recente post sul suo blog, Martin ha esaltato il film di successo, sottolineando che “Ant-Man” ha un “giusto bilanciamento tra storia, personaggio, humor e azione“. L’ha paragonato positivamente con “Avengers: Age of Ultron“, scrivendo che l’azione “non oscura mai la trama e i personaggi, che secondo me era il problema dell’ultimo film degli Avengers…e di quello prima, ripensandoci. Un film di supereroi ha bisogno di una giusta dose di distruzione e botte e cose che esplodono, certo, ma, nella mia non così modesta opinione, queste cose funzionano meglio se succedono a persone che conosciamo e di cui ci interessa qualcosa, e se tu infili dentro troppi personaggi e  non ti prendi il tempo per svilupparne nemmeno uno, beh…

This photo provided by Disney shows Paul Rudd as Scott Lang/Ant-Man in a scene from Marvel's "Ant-Man." The film releases in the U.S. on Friday, July 17, 2015. (Zade Rosenthal/Disney/Marvel via AP)

Paul Rudd è Scott Lang/Ant-Man in una scena del film della Marvel “Ant-Man” (Zade Rosenthal/Disney/Marvel via AP)

Ma Martin ha avuto un piccolo appunto da fare ad “Ant Man”, ed una critica costante a tutti i film Marvel per intero: i cattivi. Pur concedendo al “Calabrone” di Corey Stoll di essere un “cattivo decente” in Ant Man, ha detto”Sono stanco di questi stereotipi in cui il cattivo ha gli stessi poteri dell’eroe. Hulk ha combattuto contro Abomination, che è solo un Hulk cattivo. Ironman combatte Ironmonger, un Iron Man cattivo. Che noia! Voglio più film in cui il cattivo e l’eroe hanno poteri largamente differenti, questo rende l’azione più interessante.

Da uomo che ha creato uno dei cattivi più odiati nella storia della cultura popolare – il sadico Re-bambino, Joffrey Baratheon –  Martin sa di cosa parla; ma se segui il suo consiglio, Marvel, non vuol dire che non avremo delle “bricconate” in stile Nozze Rosse in “Captain America: Civil War“.

Traduzione: Erin
Fonte: Boston Herald