Crea sito

Nikolaj Coster-Waldau e John Bradley parlano di vita, Il Trono di Spade e Jon Snow



Con la sesta stagione dietro l’angolo (tra poco più di 59 giorni!), diventano sempre più frequenti le interviste al cast de Il Trono di Spade. Oggi conosciamo più da vicino Nikolaj Coster-Waldau e John Bradley che affrontano argomenti come la vita, la loro esperienza con Il Trono di Spade e, ovviamente, Jon Snow.

Su DigitalSpy Bradley parla della sua reazione alla morte di John e come questa abbia condizionato la sua esperienza sul set nei panni di Samwell Tarly.

“Quando leggi una cosa come questa, anche se sei un fan dello show e di questo personaggio, è difficile non permettere alle tue vere emozioni personali di affiorare.” Spiega l’attore. “Certo, è  terribile sapere che Jon Snow non sarà più nello show, ma dal mio punto di vista è peggiore il fatto che Kit non sarà più ogni giorno sul set. Non avrei avuto altre scene con lui comunque [anche se fosse sopravvissuto], ma la sua assenza si farà sentire.”

Bradley parla di come sta vivendo la presunta morte di Jon e la presunta assenza di Kit Harington dallo show. Dice, “Il mio rapporto professionale con questo ragazzo, che adoro alla follia, che è la prima persona con cui abbia mai professionalmente recitato, non credo che mi ricapiterà più, per cui per me è difficile frenare queste sensazioni, così reali.”

Hannah Murray E John Bradley

Hannah Murray E John Bradley

Per ulteriori dettagli su questa intervista vai su Digital Spy.

Su Redbulletin.com, scopriamo un nuovo lato di  Nikolaj Coster-Waldau. L’attore parla in modo molto franco della sua gioventù, della famiglia e ciò che più conta per lui nella vita. Racconta dei suoi primi giorni sul set del Trono e dei difficili momenti della sua infanzia.

Coster-Waldau non è preoccupato all’idea di essere ucciso ne Il Trono di Spade. “In realtà sono curioso di scoprire come avverrà. Sicuramente capiterà come è scritto che sia.”

L’attore danese aggiunge, “Ho imparato che semplicemente non è possibile conoscere cosa ti riserverà il futuro. “ Parla di come ha mancato il ruolo principale in John Carter (rivelatosi poi un grande flop) per poi ottenere la parte di Jaime Lannister più meno nello stesso periodo.

Quando arrivò sul set, e vide la sala del Trono di Ferro, fu un “momento molto intenso,” afferma. “Il set, rimasto lì dall’episodio pilota, è notevole. Quando l’ho visto, ho pensato, “Porca puttana. Questi fanno sul serio.”

Nikolaj Coster-Waldau_

Su Redbulletin.com, vediamo Nikolaj in un video in mountain bike (una gioia per gli occhi). Affronta una grande varietà di temi, parla di chi ammira e della felicità dei danesi. Su Redbulletin troverai l’intervista completa!

Fonte: Watchers On The Wall

Tradotto da Fulvia

Il 24 Aprile è certamente una data da segnare sul calendario. Partecipa con tutti noi al primo episodio della stagione 6 de Il Trono di Spade.  Ecco il link Facebook/evento