Crea sito

Il team di Il Trono di Spade dice ‘no’ ad uno spin-off [per il momento]



Con la notizia che la serie HBO “Il Trono di Spade” possa finire prima che chiunque sia pronto ad accettarlo, la domanda diventa: “Perché non fare uno spin-off?

Come il notiziario “EW” ha riportato giovedì, i produttori del “Trono di Spade” David Benioff e Dan Weiss hanno in mente di far durare la serie al massimo altre 73 ore con 13 ultimi episodi divisi fra la stagioni 7 ed 8. La notizia non è ancora stata confermata ed al momento le cose potrebbero cambiare, ma anche solo l’idea che una serie estremamente famosa ed amata possa finire porta a pensare di far continuare il franchise in qualche maniera, perché sarebbe molto triste veder il mondo di Westeros svanire per sempre come Gendry.

Ora come ora tuttavia tutte le fonti riportano che non si sta lavorando a nessun progetto…almeno per adesso.

No,Michael Lombardo, presidente della programmazione HBO, ha confidato a EW. “Se dovessimo mai lavorare a qualcosa del genere Benioff e Weiss dovrebbero essere veramente ispirati, oppure George R.R. Martin dovrebbe essere fermamente convinto che questa sia la scelta giusta. Non avendo idea del finale della serie, non posso sapere se uno spin-off sia possibile, anche se ci sono innumerevoli personaggi principali e secondari sui quali si potrebbe costruire un intero mondo narrativo intorno. Saremmo sempre ispirati da una forte visione creativa, ma non la seguiremo salvo che dietro di questa non ci sia una passione travolgente

Gli sceneggiatori avevano già fatto notare in precedenza che i personaggi del mondo di Martin erano profondamente ben caratterizzati e che potrebbero, almeno in teoria, essere al centro di una serie. “Potremmo facilmente creare una serie su, per dire, Bronn [Jerome Flynn]- Lo Show di Bronn”, ha dichiarato Benioff durante le riprese della terza stagione, “uno show comico di mezz’ora con Sam [John Bradley] e Gilly [Hannah Murray] sarebbe molto facile da realizzare, ci sono molti grandi personaggi da cui non vorresti mai staccarti.

Martin ha certamente risme e risme di materiali e idee fra i suoi lavori già pubblicati che potrebbero essere esplorati – dall’era dell’antica Valyria alla storia della ribellione di Robert, al racconto già pubblicato da Martin sul “Cavaliere Errante” -.

Ma quando recentemente agli sceneggiatori è stata fatta questa domanda, la risposta è stata che solamente produrre “Il Trono di Spade” è un lavoro così faticoso che uno spin-off è qualcosa a cui non hanno mai avuto l’opportunità di pensare seriamente, ”No, non ne abbiamo mai discusso” ha dichiarato Weiss a EW. “Il lavoro nelle nostre mani è così enorme e difficile per poter anche solo pensare a degli spin-off, a dei parchi a tema, a balletti sul ghiaccio…ma se qualcuno avesse qualche ottima idea su un titolo per dei balletti sul ghiaccio a tema “Il Trono di Spade” ci faccia sapere.

Fonte: ew

Tradotto da Giuliano

Il Trono di Spade 6 inizierà il 25 Aprile (data italiana) su HBO e Sky, ecco di seguito uno dei trailer:

Valentina

Valentina

Lettrice incallita, serial-dipendente e disordinata cronica!
La passione per la saga "Le cronache del ghiaccio e del fuoco" e l'hobby per i social media mi hanno portato a realizzare col tempo questa grande community! Grazie a tutti dei vostri commenti e continuate a seguire "Game of thrones - Italian fans" 😀
Valentina