Crea sito

Il Trono di Spade 6×02 “Uomini di Ferro”



Game of Thrones 6×02 “Uomini di Ferro”

Titolo originale: Home
Diretto da: Jeremy Podeswa
Scritto da: Dave Hill

Prima tv americana: 1° maggio 2016 (HBO)
Prima tv italiana: 9 maggio 2016 (Sky Atlantic)

  • Trama

Oltre la Barriera, nella grotta del Corvo con tre occhi, Bran Stark ha una visione del passato: suo padre, suo zio Benjen e sua zia Lyanna giocano nel cortile di Grande inverno, mentre lo stalliere Wyllis (ovvero Hodor da giovane) viene richiamato da Nan. Ritornato nel presente, Bran viene trasportato all’esterno della grotta da Hodor. Meera Reed chiede al giovane Stark se lasceranno mai quel posto e poi dichiara a Foglia di essere pronta a proteggere il ragazzo una volta ripartiti per il Sud.

Ad Approdo del Re, Re Tommen impedisce a Cersei di assistere al funerale di Myrcella, temendo che il Culto Militante possa farla nuovamente prigioniera. Dinanzi al corpo della sorella, dopo aver ammesso di essere stato un debole in occasione dell’imprigionamento dei suoi familiari, il re viene intimato da Ser Jaime a parlare con sua madre. Rimasto solo con l’Alto Passero, lo Sterminatore di Re lo minaccia, ma il vecchio septon gli fa notare come il potere suo e del credo militante sono tali da minacciare un impero. Circondato dal Cultisti Militanti, Jaime rinuncia ad attaccare l’Alto Passero, nonostante sarebbe potuto riuscire nell’intento.

A Grande Inverno, Lord Roose e Ramsay vengono informati da Lord Harald Karstark che Sansa e Theon sono sfuggiti ai soldati dei Bolton. Sucessivamente, Maestro Wolkan porta a Roose la notizia che sua moglie Walda ha partorito un maschio. Ramsay finge di congratularsi col padre; lo abbraccia e lo pugnala a tradimento. Più tardi, porta Walda e il bambino al canile e ordina alle bestie di attaccare e uccidere entrambi. Nella foresta, Brienne dice a Sansa che Arya è ancora viva, mentre Pod e Theon provano ad accendere un fuoco. Una volta decisa la destinazione, il Castello Nero, Theon decide di lasciare la giovane Stark nelle mani di Brienne e di tornare a Pyke dalla sua famiglia.

A Pyke, Re Balon Greyjoy e la principessa Yara vengono informati della perdita di Deepwood Motte, la loro ultima piazzaforte rimasta nel nord. I due hanno una discussione e il re lascia la stanza. Sul ponte che collega le torri di Pyke, Balon assiste al ritorno di suo fratello Euron. Il re tenta di colpirlo a morte con un pugnale, ma Euron prevale e lo getta nel vuoto. Al funerale, Yara viene informata da suo zio Aeron che la sua salita al potere non sarà automatica e che dovrà guadagnarsi il Trono di Sale durante l’Acclamazione del Re.

A Braavos, Arya viene nuovamente percossa e messa alla prova dall’Orfana. Successivamente, anche Jaqen H’ghar chiede ad Arya se sia finalmente diventata “Nessuno”. La ragazza coraggiosamente risponde alle domande di Jaqen in modo corretto e quest’ultimo le chiede di seguirlo.

A Meereen, Tyrion decide di liberare i draghi Rhaegal e Viserion dai loro collari d’acciaio e si reca dunque nelle catacombe con Varys. Il Folletto riesce nel suo intento parlando spontaneamente con le creature.

Al Castello Nero, gli uomini di Ser Alliser sono pronti a sterminare Ser Davos e gli altri Guardiani della Notte fedeli a Jon Snow, ma giungono al castello Tormund e Edd, i quali fermano Thorne e gli altri Guardiani della Notte con l’aiuto di un gruppo di Bruti. Edd fa imprigionare gli ufficiali e Olly, mentre gli altri uomini si arrendono. Ser Davos riesce a convincere Melisandre a compiere il rituale magico della resurrezione sul corpo di Jon Snow, il quale torna in vita dopo qualche istante.

  • Foto
Valentina

Valentina

Lettrice incallita, serial-dipendente e disordinata cronica!
La passione per la saga "Le cronache del ghiaccio e del fuoco" e l'hobby per i social media mi hanno portato a realizzare col tempo questa grande community! Grazie a tutti dei vostri commenti e continuate a seguire "Game of thrones - Italian fans" 😀
Valentina